Produzione Olive & Olio Extravergine di Oliva

Conta 80 aziende olivicole, i cui uliveti si trovano nell’ Alto Sele e nella Valle dell’ Ufita. Unite dalla passione  e dal duro lavoro,  al fine di produrre olio extravergine di Oliva di Elevata Qualità. Le varietà sono prevalentemente autoctone.

Nella Valle dell’ Ufita: la Ravece, l’ Ogliarola Avellinese, l’ Olivella, la Torsa, la Gentile, l’ Olivella di Grottaminarda, la Ruveia e la Marinese.

Nell’ Alto Sele: la Carpellese, l’ Ogliarola, la Rotondella, la Nostrale, la Frantoio.

dove il rispetto dei tempi, l’ amore per il territorio produce un’  agricoltura che rispetta la terra.  Dove tradizione e modernità si fondono per riscoprire i sapori della natura.Sfruttando la naturale fertilità del suolo, senza pesticidi, fertilizanti, l’ azienda anzalone è una azienda agricola a coltivazione biologica ed organica;  riscoprendo gli odori e il gusto dei anni indietro, dalla produzione alla trasformazione, con passione e dedizione offrendo prodotti di qualità e genuini.

Decine sono i riconoscimenti attribuiti all’ Olio dell’ A.I.P.O., tra i quali l’ assegnazione di 2 olive ( su 3 ) nella Guida agli Oli Extravergine di qualità di Slow Food.

Irpinia Valle Ufita: misto varietale ottenuto dalla lavorazione di olive autoctone della Valle dell’ Ufita. Questo prodotto si caratterizza per la presenza di un fruttato medio con sentori di erba appena sfalciata e carciofo.

Irpinia Alto Sele: prodotto ottenuto dalla lavorazione di olive di differenti varietà autoctone della Valle del Sele. Contraddistingue questo olio la presenza di un fruttato medio-leggero con sentori di foglia di olivo e di vegetale verde.

Monovarietale Ravece: questo olio è il risultato della lavorazione di olive della varietà Ravece. Si caratterizza per un fruttato intenso con netti sentori di foglia di pomodoro e carciofo.

Olio prodotto con sistema di rintracciabilità di filiera secondo la norma “UNI EN ISO 22005:08″ e certificato dall’organismo di controllo CSQA.

Decine sono i riconoscimenti attribuiti all’ Olio dell’ A.I.P.O., tra i quali l’ assegnazione di 2 olive ( su 3 ) nella Guida agli Oli Extravergine di qualità di Slow Food.